Kaltekhne: L’architettura è sostenibilità e progresso – Interior Design

Genere: Una nuova rivista
Data: 15/04/2014
Link:

AL SALONE DEL MOBILE PRESENTATO IL PRIMO NUMERO DI “INTERIOR DESIGN”

UNA NUOVA RIVISTA

Approfittando della nuova edizione del Salone del Mobile è stata presentata “Interior Design”, una rivista tutta dedicata al design di interni, riflessioni, progetti e forme dell’abitare quotidiano.

il-giornale

LA NUOVA EDIZIONE DEL SALONE DEL MOBILE

Ha chiuso il 13 aprile la 53° edizione del Salone del Mobile. L’evento internazionale, che ha rappresentato 160 i paesi provenienti da tutto il mondo, ha visto come protagonista la Casa, comune denominatore dei tre settori di eccellenza del Made in Italy: costruzione, arredo e decorazione.

“Abbiamo lavorato per preparare il Salone del Mobile più bello del mondo e il risultato supera le nostre aspettative – dichiara Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile. Buyers, giornalisti, designers hanno toccato con mano l’eccellenza creativa e produttiva della nostra filiera, riconoscendo il valore della produzione made-in-Italy e l’importanza del Salone a livello internazionale”.

 

LA MOSTRA

Protagonista del Salone del Mobile anche la mostra “Dove vivono gli architetti”. Uno spazio di confronto e una riflessione sulle modalità, le esperienze e la cultura dell’abitare con otto testimonial d’eccezione: Shigeru Ban, Mario Bellini, David Chipperfield, Massimiliano e Doriana Fuksas, Zaha Hadid, Marcio Kogan, Daniel Libeskind e Studio Mumbai/Bijoy Jain.

 

I DATI

L’alleanza strategica tra FederlegnoArredo, associazione che rappresenta nel mondo la filiera italiana del legno-arredo, e Fiera Milano, leader nell’organizzazione di manifestazioni fieristiche, ha creato un’edizione record registrando un totale di 357.212 visitatori, di cui 311.781 operatori del settore con un incremento del 13% rispetto all’edizione 2013.

“Con questa edizione del Salone del Mobile abbiamo confermato l’importanza dell’export come elemento determinante per il settore – afferma Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo. Nell’ultimo anno abbiamo venduto all’estero quasi la metà della nostra produzione e la forte presenza di visitatori stranieri lo ha pienamente dimostrato”.

I Paesi emergenti infatti apprezzano sempre di più i prodotti d’arredamento e di finitura della casa fabbricati in Italia; Medio Oriente ed Asia Orientale hanno accresciuto notevolmente la domanda negli ultimi anni. La Russia è ormai un mercato principe per la filiera del LegnoArredo e nuovi mercati si aprono in Africa. A crescere nel mercato internazionale è inoltre la casa in legno, la bioedilizia ed il risparmio energetico e su queste nuove frontiere si deve mirare per far ripartire anche il mercato interno.

  • il-giornale